UN IMPORTANTE SCAMBIO TRA HERRMANN ULTRASUONI E UNIVERSITA' DI PARMA

Herrmann Ultrasuoni, azienda leader nel settore della sigillatura a ultrasuoni, fondata da Walter Herrmann, è una realtà di origine tedesca i cui albori risalgono al 1961.
Dopo l’ampliamento dell’orizzonte commerciale con sedi distribuite in tutto il mondo, nel 2016 viene istituita una sede strategica anche in Italia, più precisamente a Modena, in cui le funzioni tecniche e commerciali vengono congiunte per meglio far fronte alle richieste delle aziende.

Le radici pionieristiche dell’azienda hanno consentito lo sviluppo di una tecnologia all’avanguardia nell’ambito della sigillatura: la saldatura a ultrasuoni per materiali plastici, per il confezionamento e per materiali tessuto non tessuto. La saldatura a ultrasuoni è una tecnica che si basa su un principio acustico dove le vibrazioni sono trasformate in calore da attrito, provocando la fusione dei materiali e generando un legame molecolare tramite diffusione molecolare, reticolazione di catene molecolari e adesione fisica/chimica.

Nello scenario delle tecnologie alimentari Herrmann Ultrasuoni è un importante partner per le aziende del comparto che si occupano di macchine di confezionamento e imballaggio.

L’apertura della sede italiana nel 2016 segna per Herrmann Ultrasuoni l’avvicinamento dell’azienda a Italia Food Tec, che avviene per reciproca condivisione di una filosofia aziendale che mette al primo posto innovazione, tecnologia, serietà e abbraccia una politica open-mind volta allo scambio, all’apertura e alla condivisione orientate alla crescita comune. Tale filosofia ha creato un'opportunità di scambio reciproco tra l'azienda e il team del Portale Italiafoodtec.com, invitato a partecipare al seminario dedicato ai principi di saldatura a ultrasuoni per applicazioni di packaging in ambito agroalimentare.

L’iniziativa ha posto le basi per l’organizzazione, da parte di Herrmann Ultrasuoni con il supporto della stessa Italia Food Tec, di uno scambio formativo tra l’azienda e l’Università degli Studi di Parma, sul tema “Sistemi di sigillatura a ultrasuoni per materiali d’imballaggio”, al quale hanno partecipato studenti, docenti e anche un’importante realtà dell’automotive. 


  

Il successo della giornata segna un primo importante passo verso l’affermazione di una modalità operativa orientata allo scambio e alla condivisione, i cui attori sono le stesse aziende, le scuole e le università, gli enti pubblici e privati e tutti i protagonisti del mondo delle tecnologie alimentari che, conoscendo il settore in profondità, possono essere di reciproco supporto.
L’affermarsi di concetti di reciproco rispetto, sostegno e disponibilità al confronto, rafforzano la comprensione dell’efficacia della forza dell’assieme quale stile di vita che crea reali opportunità per ogni realtà e in questo caso la Herrmann Ultrasuoni ne è stato un primo grande esempio.

Foto: Seminario "Sistemi di sigillatura a ultrasuoni per materiali d'imballaggio" realizzato per SITEIA.PARMA, centro interdipartimentale sulla Sicurezza Tecnologie Innovazione Agroalimentare dell'Università degli Studi di Parma.











 

Benvenuto in Italia Food Tec Iscriviti qui